Risk Advice
menu top
Chi siamo
Contatti
Careers
menu bottom
Misura i tuoi rischi
ERM
Prodotti Servizi







   
Numero verde Risk Advice
Eventi Risk Advice
   
Notizie Risk Advice
 

 
blank
Contatti
 

Balbinot: ripensare alle assicurazioni catastrofali

I costi della ricostruzione dopo le calamità naturali non possono più pesare sui contribuenti.

Lo ha affermato il chief insurance officer delle Generali, Sergio Balbinot, secondo cui "il settore pubblico, anche in un'ottica di riduzione della già elevata pressione fiscale, non può e non intende far gravare i costi dovuti alla ricostruzione delle aree colpite da eventi naturali sulla collettività attraverso, per esempio, l'aumento delle accise o l'introduzione ex post di una nuova tassa ad hoc. Una delle soluzioni, su cui si potrebbe lavorare per incoraggiare la diffusione delle coperture", ha detto, "è prevedere incentivi fiscali per i cittadini che si assicurano volontariamente (o semi-volontariamente) contro le catastrofi. Il primo intervento da operare appare senz'altro quello di ridurre la misura dell'imposta di assicurazione sui premi".

Si potrebbe anche pensare "di affiancare alla riduzione dell'imposta sui premi la deducibilità o la detraibilità del premio pagato ai fini Irpef". Inoltre, "in via alternativa, si potrebbe anche ipotizzare il riconoscimento al sottoscritto di un credito d'imposta a fronte dell'onere sostenuto".

Fonte